Decreto n. 1114 del 30 dicembre 2015

Proroga dei termini previsti dal decreto ministeriale 20 marzo 2015 n. 293, recante "Disposizioni per la tenuta in forma dematerializzata dei registri nel settore vitivinicolo"

Scarica il
White Paper

Caso di Studio: Sterilgarda spa

Scarica la case history

Scarica il
White Paper

Largo Consumo_Adempimenti Smaterializzati

Scarica il whitepaper dedicato alla problematica

Scarica il
White Paper

Dematerializzazione Registri Settore Vitivinicolo

Preparati alla scadenza del 30 giugno: come dematerializzare i registri del settore vitivinicolo

Scarica il
White Paper

Caso di Studio: Balocco spa

Scarica la case history

Scarica il
White Paper

Caso di Studio: Perfetti Van Melle

Scopri il caso di studio Perfetti Van Melle

Scarica il
White Paper

Digitalizzazione Registri MIPAAF

(Sostanze Zuccherine, Paste Alimentari, Burro , Latte Conservato e Vino)

Come previsto dal decreto attuativo "Campo libero" dell'8 gennaio 2015 Prot. dal N° 8 al N° 11, a partire dal 1 Ottobre* 2015 diventerà obbligatorio l'invio telematico al Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF) dei dati relativi alla gestione dei registri per le sostanze zuccherine, paste alimentari, latte conservato e la produzione di burro.

*il termine iniziale era 1° luglio, con il Prot. N. 6437 del 25/6/2015 è stata posticipata l’obbligatorietà di invio telematico al 1° ottobre 2015

Copertura funzionale

Per poter fornire al mercato la soluzione software ideale per gestire questo adempimento il nostro laboratorio ha partecipando attivamente alla sperimentazione dei nuovi tracciati.

La soluzione che abbiamo realizzato risolve tutti gli aspetti connessi con le nuove telematizzazioni: dalla compilazione dei registri alla trasmissione telematica dei dati tramite collegamento automatico al web service del Ministero delle politiche agricole alimentari e forestali (MIPAAF).

  • Soluzione Multipiattaforma, Multisoggetto, Multiutenza e Multiazienda.
  • Progettato su piattaforma Web di ultima generazione.
  • Tempi di implementazione e di partenza immediati.
  • Collegamenti HTTPS altamente affidabili Acquisizione automatica dei dati dal gestionale.
  • Gestione completa dei flussi telematici inerenti alla dematerializzazione dei registri MIPAAF.
  • Collegamento automatico web service del SIAN
  • Non richiede nessuna installazione lato client.
  • Facilmente configurabile in rete aziendale.
  • Aggiornamenti sempre disponibili sul sito internet in FTP.
  • Integrabile facilmente con gli ERP aziendali.
  • Help Desk e supporto remoto.

Disponibilità

L’applicativo di C.A.T.A. Informatica è disponibile in:

LICENZA D'USO
Si tratta del “tradizionale” acquisto del software, in questo caso l’applicativo sarà da istallare in azienda.

IN CLOUD
Si accede all’applicativo, che risiede presso la nostra server farm, via web da qualsiasi postazione; il database sarà presso di noi e l’azienda non dovrà occuparsi degli aggiornamenti e della gestione tecnica-informatica dell’applicativo.

FULL OUTSOURCING
L’applicativo sarà gestito dal personale specializzato C.A.T.A. il quale si occuperà di inviare i dati all’Agenzia delle Dogane dei movimenti di carico e scarico delle sostanze movimentate per nome e per conto del cliente.

Versioni

Sia la soluzione in licenza d’uso che la soluzione in hosting sono disponibili nelle seguenti due versioni:

BASIC (inserimento manuale dei dati)
È la versione standard dell’applicativo, questa versione prevede l'inserimento manuale dei dati necessari per poter creare le movimentazioni di carico/scarico, per poter emettere e ricevere gli E-AD.

PLUS (integrazione con Software Gestionale del Cliente)
Questa versione permetterà di importare nell’applicativo di telematizzazione delle accise i dati necessari per popolare gli archivi dell’applicativo, in modo che l’utente non dovrà più compilare i dati a mano. C.A.T.A. Informatica ha già fatto numerose integrazioni con i principali sistemi gestionali presenti sul mercato, i consulenti applicativi di C.A.T.A. Informatica vi seguiranno aiutandovi ad analizzare la base dati di partenza e facendo i test di importazione.